Sito da Joomla 2.5 a Wordpress spostando il sito Joomla su sotto dominio...

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
Buongiorno a tutti.
Sono Antonello e scrivo perché sto impazzendo per capire come fare l'operazione nel titolo senza perdere due anni di lavoro di SEO.

Ho un sito Joomla 2.5 con la bellezza di 4133 pagine indicizzate su google, ed un ottimo posizionamento con le keywords di mio interesse.

Devo passare a Wordpress perché ho affidato il restyling ad un grafico che lavora su WP e mi ha convinto a fare il passaggio di CMS (già solo mostrandomi la velocità con cui si lavora sui database, essendo un sito hyper dinamico mi renderà la vita molto più facile).

Il problema è che vorrei fare la seguente operazione.

Spostare il "vecchio sito" fatto in Joomla in un subdomain (tipo old.nomesito.net), ed inserire quello nuovo in Wordpress sul main domain.

Il problema è il seguente.
Non vorrei fare una migrazione dei contenuti.
Questo perché il sito vecchio era impostato ad un certo target di utenti, ora il target è variato e pur non volendo perdere il ranking ottenuto con il vecchio sito, non voglio che su quello nuovo ci siano i contenuti di quello vecchio ( i contenuti che voglio importare ho scelto di importarli a mano).

Quindi la situazione finale dovrebbe essere.

Sito Wordpress con nuovi contenuti (+quelli vecchi importati con nuovi articoli fatti direttamente in WP a mano) sul dominio principale.

Sito in Joomla tenuto nel subdomain a modo di archivio (in modo tale che i link su google restino attivi, ma al tempo stesso non siano presenti sul nuovo sito per non "disturbare" il nuovo target di utenti) tenendoli al tempo stesso visibili per chi li cerca in maniera specifica.

Parlando con il grafico mi diceva che secondo lui andrebbe fatto un redirect a mano...ma stiamo parlando di 4133 url da indicizzazione su google...

Sono aperto a qualsiasi suggerimento/soluzione...

Grazie mille in anticipo, Antonello.
 
Ultima modifica:

maxbossi

Amministratore
Membro dello Staff
ADMIN
MOD
25 Feb 2003
2.007
39
48
www.ikiweb.it
Ciao Antonello,

La tua è una scelta un po' audace da un punto di vista SEO.
In realtà si dice che quando si sceglie un CMS bisognerebbe "portarselo dietro" per tutta la vita (on-line). Fare migrazioni di contenuti da un CMS all'altro è sempre una cosa un po' delicata.

Nel tuo caso, se ho ben capito, non vuoi fare una migrazione dei contenuti... ma creare (di fatto) un sito ex-novo con WP al posto di quello vecchio fatto con Joomla che viene mantenuto a mo' di archivio...

A mio avviso il rischio di perdere posizionamento è molto concreto. Sicuramente dovrai gestire correttamente i redirect 301 delle vecchie url verso quelle nuove dell'installazione di Joomla (ww.tuosito.it ==> redirect301 ==> old.tuosito.it). Questo ovviamente per tutte le 4.000+ pagine del tuo sito attuale.

Ovviamente i redirect non devi farli a mano ma utilizzare una regola (ad esempio tramite htaccess) per redirezionare tutte le pagine verso le nuove URL con un 301.

In bocca al lupo, Ciao
 

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
Ciao Antonello,

La tua è una scelta un po' audace da un punto di vista SEO.
In realtà si dice che quando si sceglie un CMS bisognerebbe "portarselo dietro" per tutta la vita (on-line). Fare migrazioni di contenuti da un CMS all'altro è sempre una cosa un po' delicata.

Nel tuo caso, se ho ben capito, non vuoi fare una migrazione dei contenuti... ma creare (di fatto) un sito ex-novo con WP al posto di quello vecchio fatto con Joomla che viene mantenuto a mo' di archivio...

A mio avviso il rischio di perdere posizionamento è molto concreto. Sicuramente dovrai gestire correttamente i redirect 301 delle vecchie url verso quelle nuove dell'installazione di Joomla (ww.tuosito.it ==> redirect301 ==> old.tuosito.it). Questo ovviamente per tutte le 4.000+ pagine del tuo sito attuale.

Ovviamente i redirect non devi farli a mano ma utilizzare una regola (ad esempio tramite htaccess) per redirezionare tutte le pagine verso le nuove URL con un 301.

In bocca al lupo, Ciao
Innanzi tutto grazie per la risposta.
Sul passaggio di CMS so che è un passaggio delicato.


Però credimi.
Dovendo aggiungere fino ad una decina di pagine nuove al giorno, la lentezza di joomla nell'accesso ai database mi sta mettendo a dura prova.
Solo per aprire o creare nuove cartelle per le immagini su joomla è una tragedia.
Provato WP non ho resistito (senza contare il modulo di SEO per WP che mi piace molto di più).

Fosse stato un sito statico avrei anche desistito ma così...

Detto questo ho fatto una prova forzata su di un altro sito.
Mi si era rovinato il database di Joomla, così ho preso ed invece di ripristinare il back-up, ho messo su l'installazione di wordpress, senza fare nessun redirect, senza ripristinare alcun articolo esistente nella precedente versione del sito.

In pratica ho fatto un sito nuovo in tutto e per tutto, inserendo solo quello che mi interessava dei vecchi contenuti a mano in WP come fosse un nuovo materiale.

Questo ha fatto si che dopo circa due settimane il sito ha cominciato a fare un'altalena su google (a volte compariva nella sua posizione in prima pagina, a volte spariva tipo in decima, e teneva questo andamento altalenante).
Ora il sito (dopo 30-45 giorni di altalena) è tornato alla sua prima pagina in maniera stabile.


Quindi spero che con il redirect 301 (che sul vecchio sito usato come test non avevo fatto per nulla) la cosa possa non accadere o cmq. essere più limitata.

Se però mi dici che farlo direttamente dal file htaccess dovrebbe bastare mi risolvi un grosso problema.
Parlando con il designer mi diceva che secondo lui così il nuovo sito potrebbe non essere visibile...
 
Ultima modifica:

maxbossi

Amministratore
Membro dello Staff
ADMIN
MOD
25 Feb 2003
2.007
39
48
www.ikiweb.it
Ciao,

Usare htaccess per fare i redirect 301 mi sembra la strada più logica.
E' ovvio che htaccess deve essere configurato per bene per intercettare le vecchie url (devi scrivere un'espressione regolare per tracciare il pattern delle URL di Joomla) e fare il redirect. Mentre, ovviamente, il formato delle nuove URl di WordPress deve essere "ignorato" (qui devi dire al tuo designer di fare le cose per bene).

Ciao!
 

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
Ciao,

Usare htaccess per fare i redirect 301 mi sembra la strada più logica.
E' ovvio che htaccess deve essere configurato per bene per intercettare le vecchie url (devi scrivere un'espressione regolare per tracciare il pattern delle URL di Joomla) e fare il redirect. Mentre, ovviamente, il formato delle nuove URl di WordPress deve essere "ignorato" (qui devi dire al tuo designer di fare le cose per bene).

Ciao!
Si infatti lui è preoccupato di riuscire a fare il tutto a modo perché visto il numero di pagine indicizzate non la vede così easy.
Vedremo un po' il da farsi.

Ciao e grazie ancora.
 

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
Stavo ragionando su di una soluzione alternativa.

Se tenessi online il vecchio sito e realizzassi il nuovo pubblicizzandolo sul vecchio mentre mi occupo del SEO di quello nuovo?

Come la vedete come mossa?

Verrebbe considerato una sorta di spam o pubblicità od essendo la stessa tipologia di sito ma che semplicemente punta ad un altro livello di clientela potrebbe funzionare?

Così potrei tenere i due siti e lavorare con ambo i target di clienti...
 

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
La ragione è che trattano lo stesso genere di articoli, solo di qualità superiore e quindi con prezzi superiori e quant'altro.

Il problema è che il nuovo sito potrebbe diventare la fonte di reddito maggiore (anzi nasce proprio per questa ragione), ma perché sia remunerativo fin da subito (tagliando i tempi necessari ad indicizzarlo) l'idea di partenza è quella di fare un upgrade di quello vecchio che già è indicizzato allo scopo.

Quindi il mio dubbio sulla possibilità di registrare un dominio nuovo è duplice.
Uno, le tempistiche per far si che diventi "autonomo" su Google, perché il vecchio ho impiegato due anni a renderlo visibile sulle prime pagine (è vero che partivo da zero conoscenze di SEO, ma zero assoluto) e non vorrei andare per le lunghe.
Due, perché rifacendo il vecchio (che comunque ne ha bisogno), avrei già quello nuovo con una nuova veste grafica superiore alla media dei concorrenti (ho fatto un'analisi dei concorrenti e posso dire che il grafico mi ha fatto un lavoro di alto livello) con un posizionamento eccellente, e questo, per come la vedo io (ma magari sbaglio) avrebbe un effetto novità molto più incidente.

Però sono dubbi che mi sono posto in giornata e che ho condiviso perché magari qualcuno con più esperienza di me può darmi consigli in proposito.

Per me per questi siti è importante essere in prima pagina su google per avere clienti, altrimenti senza quel posizionamento conto meno di zero e sarei snobbato... e non so se il fatto di essere semplicemente linkati sul vecchio sito (che il ranking lo ha ottimale) possa bastare alla clientela per lavorare con me, e questa è la ragione maggiore per cui optavo per un redirect del vecchio su sottodominio (in modo tale da tenerlo in piedi con le pagine già linkate su google) ed indicizzare il sito nuovo con il dominio originale, sfruttando il posizionamento ottenuto sulle voci di menù principale (che manterrebbero url-tag-title e quant'altro).

Non so se sono riuscito a spiegarmi in maniera comprensibile, chiedo scusa ma l'orario incide un po'.
 
Ultima modifica:

maxbossi

Amministratore
Membro dello Staff
ADMIN
MOD
25 Feb 2003
2.007
39
48
www.ikiweb.it
Ciao,
In realtà stai cercando di fare una cosa che, da un unto di vista SEO, è un po' problematica. La tua scelta, infatti, non è di rifare il vecchio sito ma di farne uno nuovo sullo stesso dominio ed affiancarlo a quello vecchio che resterebbe (ma cambiando le URl dato che verrebbe spostato in un sottodominio old.tusito.com)

La scelta migliore sarebbe fare un nuovo sito ma sicuramente i tempi sarebbero lunghi. Inoltre bisogna capire se il vecchio sito continueresti ad aggiornarlo oppure no... le variabili in gioco sono parecchie. Altra cosa da capire è se il nuovo sito ha dei contenuti "omogenei" con quello vecchio... altrimenti la cosa si complica ulteriormente (e la scelta del nuovo dominio diventerebbe la più logica).

In conclusione, se vuoi fare questo lavoro:
- ricordati di gestire bene i 301 sulle nuove url del vecchio sito (che vuoi spostare in sotto-dominio)
- assicurati che il nuovo sito sia omogeneo a quello vecchio quanto a contenuti (stesso argomento)

In bocca al lupo, ciao
 

Antonelloabc

Nuovo Utente
12 Nov 2014
18
0
1
Ciao.
Si è esattamente il problema che mi trovo ad affrontare.
I contenuti sono omogenei per genere di articoli trattati, solo che si va su prodotti di maggior valore e costo (quindi cambia un po' buona parte di pubblico e clienti a cui sarà destinato il sito, parte di esso immagino si rinnoverà).
Ed in teoria clienti e visitatori che cercano prodotti più economici potranno continare ad avere aggiornamenti (se pure in misura minore) sulla vecchia versione del sito.

Ho terminato ieri di fare una cernita delle 1920 URL più rilevanti (estratte tramite un crawler) basandomi su ranking di google (ma anche li il discorso non è dei più semplici perché accanto alla città dove si trova il prodotto e keyword relativa, il risultato differisce tantissimo in base a quanto è diffusa quella categoria) e sul numero di visite del prodotto stesso.
Alla fine di queste 1920 URL più rilevanti (in partenza erano 4100 e rotte pagine indicizzate) credo che ne risulteranno intorno alle 800-900 da reindirizzare.
Sto applicando un moltiplicatore per le visite.
Ho adottato la seguente scala.
Se il prodotto che ha, per esempio, 1000 visite, si trova in prima posizione della prima pagina su google, applicherò un moltiplicatore di 2X
Se si troverà in seconda posizione applicherò un 1.95x e via di seguito scalando di mezzo punto fino alla decima posizione della prima pagina.
In altre parole mille viiste ad un prodotto primo su google avranno un valore di 2000, ad uno che ha lo stesso numero di visite ma si trova in decima posizione, attribuirò un valore golbale di 1500.
Questo per far si che vengano messi in pole position i prodotti che hanno sia elevato numero di visite che un buon ranking.
Cosa che sinceramente non ho idea di che lavoro comporti (è uno degli aspetti che mi curerà la persona che fa il design del sito) e quali tempistiche occorrano...

Purtroppo quando si fanno queste operazioni per la prima volta si brancola nel buio e la sensazione è un po' quella di essere l'elefante nella cristalleria...

Grazie per il supporto e le risposte. :fonzie: