Qualcuno puo' autarmi

Discussione in 'Guadagnare col Sito' iniziata da esmer, 5 Aprile 2016.

  1. esmer

    esmer Nuovo Utente

    Registrato:
    5 Aprile 2016
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Punteggio:
    0
    Ciao a tutti,
    non so se questa e' la sezione giusta dove mettere questo post.

    Se qualcuno per favore puo' aiutarmi.

    Sto cercando un servizio che mi permetta un micropagamento per poter visitare il mio blog.

    Qualcosa che prima di poter entrare dentro al blog crei una schermata con un form di pagamento diretto su paypal o simili .
    Mi serve un servizio per il quale non devo inserire nessun codice all'interno del mio blog, in quanti ne ho provati gia'
    diversi e TUMBLR non accetta questo tipo di codici.

    Sapete suggerirmi qualcosa ?

    Ringrazio anticipatamente..

    Esmer
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  2. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    169
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Tu parli di micro-pagamenti, ma non specifichi a quanto ammonta un tuo micro-pagamento, per valutare se l'incasso copre la spesa di cura incasso micro-pagamento. Da quello che intuisco, l'unica forma che si avvicina a ciò che richiedi, e in grado di coprire le spese di un micropagamento incassato, è servirsi del servizio gratuito di GOOGLE ADSENSE, che tramite pubblicità e banner sostituirebbero il micropagamento, senza che i tuoi visitatori debbano provvedere a pastoie burocratiche di trasferimento fondi.
    Baci e abbracci, OTTOFONSUPPOST.

    La cosa migliore in questo genere di "commercio elettronico" è fidelizzare i visitatori tramite reperimento ed utilizzo di corrispondenza elettronica. E' l'uso di @MAIL che consente di percepire un discreto stipendio mensile.

    Rammento a chiunque che, creare un NEGOZIO ON-LINE comporta spese eccessive difficilmente copribili, considerato che i motori di ricerca mettono ai primi 200 posti, i nomi di chi ha pagato per " ben figurare". Le spese annue di un NEGOZIO ON-LINE ammontano a circa 4.000 euro, mentre difficilmente in rete si riesce a vendere prodotti per una simile cifra. Parola di OTTOFONSUPPOST.
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2016
  3. Max 1

    Max 1 Moderatore Membro dello Staff MOD

    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    2.187
    Mi Piace Ricevuti:
    168
    Punteggio:
    63
    Sesso:
    Maschio
    Solo una mia riflessione personale.
    Se io dovessi capitare su un sito o un blog dove mi fanno pagare per visitarlo, non solo lo eviterei come la peste, ma farei anche una pubblicità negativa in rete memorabile.
    Chissà poi cosa dovrebbe contenere un blog che si fa pagare! Mah!
    Ribadisco senza offesa per nessuno è solo una mia opinione personale
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  4. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    169
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    La gente è disposta a pagare se riceve consulenza di qualità; consigli utili, e paga ben volentieri un servizio dai costi irrisori. io comprendo il desiderio di un utente che vuole farsi pagare, anche se poco, un servizio che rende alla comunità. A volte farsi pagare è anche un metodo per sfoltire la massa che ci impedisce di vivere tranquilli; perchè anche il troppo affetto può essere controproducente. il problema, in Italia, è che abbiamo troppi adempimenti fiscali e burocratici, che impediscono ad un comune mortale di impiantare una piccola società senza andare incontro a spese eccessive. il sommerso, il nero dilagante che abbiamo è proprio dovuto a queste pastoie burocratiche che incatenano gli spiriti più intraprendenti. La gente deve essere libera di creare un BLOG a pagamento e sbaglia chi pensa che debbano essere per forza gratuiti. Purtroppo oggi in rete, per guadagnare qualcosa occorre servirsi della pubblicità, ed è proprio la pubblicità che diventando sempre più invadente ci impedisce addirittura di trovare uno spazio libero su una pagina per poter far "riposare" la nostra freccetta del mouse.
    Non mi sembra di aver letto su questo spettabile e bellissimo FORUM MR. WEBMASTER, una discussione che affronta come guadagnare veramente utilizzando la rete internet. Appena mi libero del corso gratuito su JAVA, affronteremo questo argomento, in modo da far emergere l'amara verità sul commercio elettronico; ingabbiato dai motori di ricerca che sono diventati i PADRONI del nostro Mondo.
    Baci e abbracci, OTTOFONSUPPOST.

    p.s. Un blog può essere a pagamento se serve ad incassare centesimi dalla collettività per fornire elemosina ai bisognosi, o per accumulare una somma destinata ad un intervento chirurgico, o per finanziare un'associazione sportiva, culturale, o una scuola gratuita, o un numero verde di assistenza sulle molestie; ed altri esempi.
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2016
  5. Max 1

    Max 1 Moderatore Membro dello Staff MOD

    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    2.187
    Mi Piace Ricevuti:
    168
    Punteggio:
    63
    Sesso:
    Maschio
    Molto bella la tua difesa! Ma io continuo a pensare che non pago (anche se poco) prima, ciò che non so cosa posso trovare.
    Posso trovare cose interessanti ma anche una ciofega e questo concetto esula da tutte le considerazioni che si possono fare sulla politica, sulla burocrazia, sull'opressione fiscale, sulla solidarietà, ecc. ecc..

    Ovviamente ricambio baci e abbracci.
    Ciao...
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  6. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    169
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Carissimo MAX1, moderatore esemplare del nostro FORUM, i blog a pagamento presuppongono che chi li ha creati, si sia servito di un servizio di @email con cui si è creato i clienti. Per i nuovi clienti che si imbattono in un tale BLOG sconosciuto, è prevista una pagina dove si spiega quale servizio offre, e credo che anche un MAX1, di fronte alla possibilità di versare un centesimo e di concorrere ad una lotteria che fa vincere 1.000.000 di euro, entrerà di gran carriera in quel BLOG, per non perdersi la chance di partecipare. Se ci fai caso, in Italia vengono indetti concorsi per posti di lavoro in un ministero, dove si iscrivono 50.000 persone a pagamento, e lo Stato italiano, con i soldi ricavati, si paga l'unico posto che assegna. La gente è disposta a pagare per farsi portare la spesa a casa, la pizza a domicilio, ecc. ecc. Se uno crea un'agenzia di collocamento dove domanda e offerta di lavoro si incontrano, vedrai che migliaia di disoccupati, pagheranno un centesimo al giorno per poter leggere quelle migliaia di offerte giornaliere, sui lavoretti disponibili nel proprio quartiere. Tutti i servizi moderni che utilizziamo con i nostri telefonini, non sono altro che forme di pagamento irrisorie. Anni fa la gente pagava per spedire 100 sms al mese. Non è un'eresia farsi pagare un centesimo per offrire un servizio che vale anche 50 euro. La grande industria basa i suoi guadagni su vendite fatte a prezzi irrisori, e contando su una massa imponente di consumatori. Nei paesi del terzo mondo i viveri costano un decimo rispetto ai paesi sviluppati; eppure l'industria ci guadagna lo stesso; anzi, guadagna di più vendendo 1.000.000 di prodotti a 1 euro, che vendendo 100 prodotti a 10 euro.
    Presto il grande OTTOFONSUPPOST pubblicherà una lezione gratuita del suo CORSO JAVA PER NEOFITI, dove verrà dimostrato che sfruttando un computer, ma programmandolo, è possibile guadagnare facendo semplici investimenti di Borsa. Come vedi il mondo è vario: c'è chi si farebbe pagare a peso d'oro una notizia del genere; mentre c'è chi la dona gratis alla Comunità. Ariciao.

    p.s. Un giorno un grande scienziato, ALBERT SABIN, decise di regalare GRATIS al mondo intero un suo vaccino, scoperto dopo anni e anni di studio: ed oggi la POLIOMIELITE è scomparsa da tutta l'Europa. Mentre esistono potenti case farmaceutiche che si fanno pagare a peso d'oro, pasticche di indubbia utilità, o creme inefficaci per la propria bellezza. il Mondo è vario, ed esiste gente che paga per dimagrire; esiste gente che paga... per non mangiare. ah, ah, ah!!!
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2016
  7. Max 1

    Max 1 Moderatore Membro dello Staff MOD

    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    2.187
    Mi Piace Ricevuti:
    168
    Punteggio:
    63
    Sesso:
    Maschio
    Ha un punto di vista e altra che ne ha un altro!
    Con questo non voglio dire che non apprezzo ciò che con tanto fervore hai esposto, anzi ti ringrazio dell'attenzione che mi ha dedicato, può essere che ciò mi faccia riflettere e mi faccia pregio di quanto hai esposto.
    Una buonanotte alle 02:30 notturne
     
  8. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    169
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Anticamente la gente era contro l'uso del denaro; si accontentava del BARATTO: merce contro merce. Poi la praticità ha preso il sopravvento e la moneta si diffuse ed oggi viene accettata senza proteste. Voglio portare come esempio anche i regali: che una volta erano beni fisici; poi molti capirono che era molto più pratico regalare moneta, invece di fare regali inutili, e a volte "doppioni" già posseduti. Molti di coloro che pubblicano consigli in questo spettabile e bellissimo FORUM, lo fanno perchè hanno ideali di generosità: amano diffondere il Sapere in maniera gratuita. io posso portarti il mio caso: mi sono imbattuto in un corso di una UNIVERSITA' ELETTRONICA, che costringe gli studenti a iscriversi a corsi inutili e costosi, mentre OTTOFONSUPPOST ha deciso di "punire" codesti sciacalli inutili della nostra Società, pubblicando senza spese e gratis, un corso molto ma molto più valido. Esistono tanti modi per migliorare il nostro mondo; uno è: regalare SAPERE. I nostri genitori non ci fanno pagare per ricevere i loro buoni e salutari consigli. Mi sono iscritto a questo FORUM perchè era un modo valido per migliorare il nostro Mondo. Mi piacciono i principi di questo FORUM; li approvo totalmente. E se un giorno questo utilissimo FORUM diventasse a pagamento, pagamento irrisorio, da UN CENTESIMO AL GIORNO; pagherei volentieri questa "enorme spesa" per continuare ad usufruire dei suoi servizi, e per continuare a nostro modo, a migliorare il Mondo che ci circonda. OTTOFONSUPPOST.
     
  9. jonnino2004

    jonnino2004 Utente Attivo

    Registrato:
    23 Maggio 2007
    Messaggi:
    61
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Punteggio:
    8
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    como
    Home Page:
    mmm micropagamenti in italia? difficile.
    c'è molta diffidenza in rete per
    -1- rilasciare proprie informazioni personali
    -2- effettuare pagamenti online
    da che ne so, i micropagamente avrebbero senso per i possessori di bit-coins, ma sono mosche bianche.
    Se vuoi micro-guadagni tanto vale inserire pubblicità
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
Sto caricando...

Condividi questa Pagina