Ottofonsuppost e la grande guerra a JAVA - Corso GRATIS per neofiti

Discussione in 'Java' iniziata da ottofonsuppost, 20 Maggio 2016.

  1. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Oggi, 20 maggio 2016, l’eroe rintronato OTTOFONSUPPOST ha consegnato la dichiarazione di guerra al LINGUAGGIO JAVA. La guerra terminerà quando finiranno tutte le perdite di tempo a cui un povero Cristo va incontro se si azzarda ad imparare il LINGUAGGIO JAVA. Ma perché è scoppiata questa guerra? Tutto iniziò quando il nostro eroe si azzardò a visionare un corso gratuito di una Università elettronica. Dopo ben SEI ORE DI CORSO, fatto solo di ELUCUBRAZIONI MENTALI, credetemi, nessun neofita saprebbe ancora scrivere 10 righe di codice; a parte il solito HELLO WORLD che ci propinano tutti i linguaggi di programmazione, e che tecnicamente non serve a nulla. Dopo aver visionato un altro corso fatto di video su YOUTUBE, Otto si accorse di aver perso altre 3 ore seguendo gli insegnamenti di un professore improvvisato, che credeva di insegnare il LINGUAGGIO JAVA. Poi un giorno, ecco uno spiraglio di luce: l’incontro sulla Rete di un piccolo manuale JAVA fornito da MR.WEBMASTER;

    www.mrwebmaster.it/java/introduzione-java_9632.html

    finalmente si incominciava a fare sul serio; tanto che OTTOFONSUPPOST si iscrisse subito al FORUM.

    (nota: parcheggio momentaneo indirizzo web per facilitare i neofiti: https://www.jdoodle.com/)
    (si tratta di un EDITOR VIRTUALE per tutti i linguaggi di programmazione)

    Leggendo i quesiti e le richieste di aiuto dei vari iscritti, il nostro eroe si imbattè su un LISTATO fatto bene, ma che dava degli errori in fase di esecuzione, degli errori inspiegabili. La cosa curiosa è che la richiesta di aiuto fu lanciata nel 2014, ed a maggio 2016 ancora nessuno dei sapientoni che circolano nel FORUM aveva scritto la soluzione del problema. Dopo diversi colpi di mitraglia, assalti alla baionetta, lanci di granate, OTTOFONSUPPOST scrisse la soluzione del problema: un METODO Java, il metodo RANDOM era stato chiamato 3 volte, mentre tutti non si erano accorti di questa stupidaggine e pensavano che fosse stato utilizzato solo 2. Quel problema ci aveva denunciato un aspetto inquietante:

    LA GENTE SCRIVE CODICE JAVA MA NON CAPISCE COME FUNZIONA JAVA.


    Cioè, si può sapere perfettamente come scrivere un programma, ma non si capisce nulla di LINGUAGGIO JAVA. E tutto ciò trasforma noi esseri umani, in pappagalli che ripetono istruzioni, di cui non capiamo nulla.

    Scorrendo altri quesiti, altre grida di aiuto lanciate nel Forum, OTTOFONSUPPOST scopre una marea di giovani studenti che sono mandati allo sbaraglio nella programmazione in LINGUAGGIO JAVA. Questi poveretti sono condannati a perdere tempo a girovagare nella rete internet per trovare soluzioni a problemi elementari, ridicoli, ma che non possono essere risolti di fronte al bombardamento di siti inutili sparsi nel mondo. A questi studenti non è stato nemmeno indicato un sito ufficiale dove trovare tutte le risposte alle loro domande. E questa è un’ingiustizia!
    I nostri giovani si sono sorbiti ogni giorno 5 ore di lezione, a scuola; fermi come mummie nei loro banchi; e ora, invece di lasciarli liberi di socializzare con i loro coetanei, divertendosi, giocando, amoreggiando, devono sorbirsi ore e ore di peregrinaggi nella rete; giovani trasformati tutti in nuovi INDIANA JONES ALLA RICERCA DELL’ARCA PERDUTA.


    La programmazione in LINGUAGGIO JAVA dovrebbe essere un divertimento e non UN INFERNO. Programmare significa utilizzare i computer nella maniera migliore possibile, facendogli fare cose alla velocità della Luce; mentre qualcuno vuole che noi si spinga solo tasti.

    La guerra è appena cominciata.
     
    Ultima modifica: 25 Settembre 2017
  2. caygri

    caygri Utente Attivo

    Registrato:
    17 Marzo 2015
    Messaggi:
    104
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Punteggio:
    18
    Sesso:
    Femmina
    Home Page:
    si java anche a me ai tempi dell'uni mi ha dato filo da torcere non indifferente e alla fine non ho più usato XD
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  3. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    in alto e in basso trovate il numero delle pagine del corso


    Ti ringrazio recluta CAYGRI per averci raccontato le tue battaglie fatte durante gli anni dell'Università. Anzi: raccontaci che tipo di ostacoli hai ricevuto, quanto tempo perdevi nel ricercare informazioni, come ti eri organizzata. La gente deve sapere come si insegna JAVA nel nostro sistema scolastico. Facciamo conoscere al mondo tutto lo sfascio dell'insegnamento attuale. La Verità fa male, ma è necessario conoscerla. Visto che siamo in guerra contro JAVA, ti nomino mia caporale. Ed ora, CAPORALE CAYGRI, basta con il rossetto, il mascara, il fondotinta: fai 10 flessioni, poi 3 giri di campo: i nostri soldati li voglio svegli e fisicamente a posto.

    Vinceremo!

    Anzi, meglio in musica:

    All'alba viiiiinceròòòòòò; ... vinceròòòòò; ... vin...ceeeeee...ròòòòòòòòòò!!!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  4. caygri

    caygri Utente Attivo

    Registrato:
    17 Marzo 2015
    Messaggi:
    104
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Punteggio:
    18
    Sesso:
    Femmina
    Home Page:
    Non generalizziamo. Ho fatto 4 esami su Java da 12cfu l'uno.

    Noi facevamo una lezione di teoria e una di pratica.

    Ma venivamo già da una formazione con c
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  5. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    PRIMA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    (per chi inizia senza sapere nulla).


    Soldati!; scamorze!, ce la fate a stare svegli per 41 secondi di fila?
    Perché questa lezione dura solo 41 secondi. Riuscirà il vostro cervello a reggere tanta fatica? Lo vedremo!


    Per scrivere e programmare in LINGUAGGIO JAVA ci occorre il programma JDK.

    Procuratevelo!


    Chi ha nel computer il sistema operativo WINDOWS


    www.oracle.com/technetwork/java/javase/downloads/index.html


    fate click sulla grande icona JAVA
    001.png
    Accettate la LICENZA spuntando il “rotondino” e scegliete in basso a destra il tipo di JDK che volete prendere: quello per WINDOWS a 64 bit, o per WINDOWS a 32 bit(scegliete = cliccate)

    (i bit dipendono dal processore, la CPU, del vostro pc).
    002.png
    La prima lezione è finita. Andate in pace!

    Rendiamo grazie a OTTO.
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  6. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Soldati!, reclute: il nostro Comando Generale ci ha detto che la GUERRA A JAVA durerà a lungo; quindi scrivete alla vostra mamma;
    è arrivato il momento di farlo.

    SECONDA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti

    (JAVA: si legge giava) – durata lezione: 32 secondi


    Tra gli ACCESSORI di Windows esiste il BLOCCO NOTE
    Prendetelo e scrivete ai vostri amati.


    Ecco OTTO che scrive:
    “Cara mamma, parto per il fronte e ho il cuore a pezzi, ma la Nazione ha bisogno di me; JAVA non la passerà liscia. Saluta tutti per me. Ti mando un bacio. OTTO”

    Scusatemi; mi sono commosso! Ma la mamma, è sempre la mamma!
    Una volta scritto il messaggio col BLOCCO NOTE, salvate il FILE CON NOME; chiamatelo LETTERAaMAMMA.txt
    Chiudete il BLOCCO NOTE. La lezione è finita.

    Forza! Correre! Avanti, smidollati! Non battiamo la fiacca! Qui siamo al fronte, mica ad una festa per donnicciole! Voi due, prendete quello svenuto: 32 secondi di lezione non li aveva mai fatti!
    Ah!, questi giovani d’oggi!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  7. marino51

    marino51 Utente Attivo

    Registrato:
    28 Febbraio 2013
    Messaggi:
    2.502
    Mi Piace Ricevuti:
    123
    Punteggio:
    63
    Occupazione:
    free lance
    Località:
    Lombardia
    scusa OTTO (mi permetto un'attimo di complicità) ma, a che serve Java ?
    è forse stato dismesso il "c" nelle università ?
     
    A ottofonsuppost piace questo elemento.
  8. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    TERZA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 48 secondi.

    Prendete tre foglietti di carta
    in uno scrivete in alto al centro, in maiuscolo ed in stampatello
    METODO SALUTO
    a sinistra, sotto di due righe scrivete
    // il METODO SALUTO restituisce un saluto
    Poi, a sinistra, sotto di due righe scrivete
    Valore restituito
    Poi, sotto di due righe scrivete
    “CIAO”
    Poi sotto di due righe scrivete
    Return

    Insomma, cari miei smidollati, dovete fare tre foglietti di carta identici a queste tre foto
    saluto.png
    pagamento.png
    pernacchia.png
    La lezione è finita; rompete le righe!

    Un attimo!, un attimo!; mi è appena pervenuto un messaggio dal COMANDO GENERALE. Vediamo cosa dice:

    PRRRRRRRRRR!!!!!!

    Otto è diventato ancora più verde del solito.
    Chi è stato? Voglio subito sapere chi è stato! Altrimenti, restate tutti senza cena!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  9. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Quando si parla di LINGUAGGIO C o C++ bisogna togliersi il cappello!
    io mi scappello sempre quando sento la parola C, e vado in estasi se pronunciano C++.
    Solo gli ignoranti quando sentono la parola C, dicono: "Salute!".
    Rimane il fatto che JAVA è gratuito, meno complesso di C e C++ perchè non esiste una MATEMATICA DEI PUNTATORI. La liberazione della memoria del computer, JAVA ce la fa da sola, senza che noi ci scervelliamo. Eppoi occorre ricordare che esistono migliaia di LIBRERIE(pezzi di programma) fatte da altri che ci consentono di non scrivere righe di codice, visto che qualcuno lo ha già fatto per noi. Ancora: grazie alla VIRTUAL MACHINE, la macchina virtuale; ogni programma scritto in JAVA, una volta COMPILATO e creato il BYTECODE, può girare in qualunque apparecchio, in qualunque pc, in qualunque sistema operativo. Questa PORTABILITA' è la vera forza di JAVA, che ha consentito ad almeno 6 MILIARDI di utensili nel mondo di usare proprio JAVA.
    Baci e abbracci, OTTOFONSUPPOST.
     
    A marino51 piace questo elemento.
  10. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    QUARTA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti.
    Durata: 44 secondi

    E’ necessario che lo studente abbia in mano i tre foglietti di carta creati nella lezione n. 3.

    Tu, recluta: due passi avanti! Fammi vedere i 3 foglietti.
    La recluta PESTALOSSI tira fuori di tasca 3 pezzetti di carta. Ecco sergente OTTOFONSUPPOST; questo foglio è il Metodo PAGAMENTO; questo foglio è il Metodo SALUTO e quest’ultimo e il Metodo PERNACCHIA.
    Pestalozzi(i sergenti fanno sempre finta di sbagliare i nomi) cosa restituisce il Metodo Pernacchia?
    E il Pestalossi: “Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!”.
    Come osi!, brutto verme schifoso! Avanti!, fatti 30 flessioni su una mano sola.
    Il Pestalossi esegue subito. Mai contraddire un sergente dell’esercito italiano.

    INIZIO LEZIONE N. 4

    Reclute! State attente! O vi sbatto in cucina a lavare i piatti! Voi avete scritto TRE METODI, avrei potuto farvi scrivere 100, 1.000, un milione di metodi, ma io sono un sergente tenero e moderno, anche se non sembra. Esistono nel mondo milioni di METODI, di foglietti, scritti da altri soldati; e noi possiamo averli tutti, in un colpo solo.

    Prendete il BLOCCO NOTE ed iniziate a scrivere:

    import.java.util.*;

    La lezione è finita; rompete le righe!
    Voi; tu e tu; raccogliete il PESTALOCCHI, …e fasciate quella mano spiaccicata!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  11. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    QUINTA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 18 secondi

    Oggi in caserma, c’è tensione. La truppa è stufa di aspettare…, ma ecco che arriva OTTO.
    Sergente OTTOFONSUPPOST, quando scriveremo la nostra seconda istruzione? Finora abbiamo scritto solo

    import.java.util.*;

    Ragazzi; sapete tutti in che condizioni versa il nostro Stato italiano. Gli 8OO MILIARDI DI TASSE che ogni anno paghiamo, non bastano più per tirare avanti; il PUNTO E VIRGOLA che abbiamo utilizzato in – import.java.util.*; - era l’ultimo che avevamo in Italia. Purtroppo JAVA ce li ha sequestrati tutti e non sappiamo dove li ha nascosti. Forse si trovano in Sardegna, ad Orgosolo.
    Improvvisamente si sente un forte battere di tacchi; e la recluta PESTALOSSI con la mano sulla fronte, in segno di saluto: “Sergente!, qui c’è un sardo che ha visto dove si trovano i PUNTI E VIRGOLA. E’ Efisio”.
    OTTOFONSUPPOST con gli occhi spiritati: “Forza Efisio! Raccontaci tutto”.
    “in sa bottega de tziu Fisinu, in-d unu basciu de via Soleminis, a Orgosolo; in fundu; ci poniara totu s’armamentariu; butinus scarcangiaus, cariras sfundaras, banghitus iscosciaus e PUNTI E VIRGOLA e…”.
    OTTO è diventato un ramarro, verde, verde; più verde di Hulk:
    “Ma che razza di reclute mi hanno mandato! Questo non conosce una parola di linguaggio italiano e vuole imparare il LINGUAGGIO JAVA! Comunque ora che sappiamo dove sono finiti i PUNTI E VIRGOLA, organizziamo un attacco!”. E così iniziò la prima battaglia contro JAVA.

    LA BATTAGLIA DEI PUNTI E VIRGOLA

    Sapete tutti come è andata, nelle campagne di Orgosolo. Anzi; risentiamoci l’edizione straordinaria del telegiornale di quel giorno, tanto glorioso per i nostri colori:

    EDIZIONE STRAORDINARIA: oggi, le truppe capitanate dal Sergente OTTOFONSUPPOST hanno condotto i nostri soldati ad una vittoria schiacciante nelle campagne intorno ad Orgosolo: dentro una bottega sono stati ritrovati migliaia e migliaia di PUNTI E VIRGOLA, utili per la programmazione in linguaggio JAVA; ma sentiamo una dichiarazione del Generale MAX BOSSI:
    “Oggi è un grande giorno per la nostra Patria; abbiamo rivendicato la disfatta di CAPORETTO; proporrò il Sergente OTTOFONSUPPOST per una medaglia al valore. Con questi PUNTI E VIRGOLA spezzeremo le reni a JAVA. Ma ora scusatemi, devo andare in piazza a sventolare il tricolore…”.

    Una folla oceanica andò dietro al generale MAX BOSSI; tutti vollero festeggiare la vittoria ottenuta nella BATTAGLIA DEI PUNTI E VIRGOLA; dietro allo sventolare di bandiere si udirono le note della banda dell'esercito:


    INIZIO QUINTA LEZIONE

    Prendete il BLOCCO NOTE e scrivete

    Istruzione 1;
    istruzione 2;
    istruzione 3;
    istruzione 4;

    Fine della lezione.

    Ed ora correte alla mensa; oggi è festa per tutti. Abbiamo vinto. Sotto con la sbobba!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  12. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    SESTA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 2 minuti e 28 secondi


    Nel campo di addestramento, le reclute stanno sudando freddo; tremano tutte. Per la prima volta stanno per usare i tasti “intelligenti”. Conosciamo tutti la frottola dei “missili intelligenti”, delle “bombe intelligenti”. Alcuni pensavano che i missili fossero intelligenti perché avevano fatto l’Università; poi quando videro le massaie al mercato di Sarajevo colpite dalle bombe a grappolo, allora capirono che non era vero. Ma il terrore che scatenavano questi “missili intelligenti” è nulla in confronto alla vera arma di cui dispone JAVA.
    Mandate a letto i piccini, perché ora si parla di…
    Anzi; prima mettetevi seduti; meglio non correre rischi.
    Per i più deboli di cuore, consiglio di essere previdenti, e di fare subito un testamento: lasciate tutto al Comune; il Comune ha sempre bisogno!
    Siete pronti? Tutto a posto? Poi ditemi che non vi avevo avvisato!
    Ebbene si, signori! L’arma più spaventosa di JAVA, quella che distrugge migliaia di persone nel mondo è sempre la stessa: LA PARENTESI GRAFFA.

    INIZIO SESTA LEZIONE

    Aprite il BLOCCO NOTE
    Trovate sulla tastiera il tasto della PARENTESI QUADRA
    Poi trovate il tasto ALT GR
    (ai più intelligenti basterà solo una mezza giornata per trovare questi tasti)
    Ora tenete premuto il tasto ALT GR e nello stesso istante, premete il tasto della PARENTESI QUADRA. Premendo questi due tasti in contemporanea vi uscirà prima la parentesi quadra aperta
    “ [ “ e poi fate anche la parentesi quadra chiusa “ ] ”. Poi, visto che ormai siete gasati, fate questo [ ] anzi, rifatelo [ ], e rifatelo [ ], mettete uno spazio tra quella aperta e quella chiusa, forza fatemi una riga così

    [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ] [ ]

    Ed ora che sapete fare le PARENTESI QUADRE, trovate sulla tastiera il tasto SHIFT, che di solito nelle tastiere è un tasto a forma di FRECCIA IN SU; che si trova a sinistra e sotto la lettera A.
    Le PARENTESI GRAFFE si fanno premendo gli stessi tasti di quando facciamo una parentesi quadra, solo che in contemporanea premiamo un terzo tasto; lo SHIFT ; e con il tasto ALT GR e il tasto “ [ “ vi uscirà la parentesi graffa “ { “ aperta.
    Quindi: premendo lo SHIFT – ALT GR – e “ ] “ uscirà la parentesi graffa chiusa “ } ”.
    Forza!, fatemi vedere quanto valete! Fatemi questa riga, se ci riuscite:

    { } { } { } { } { } { } { } { } { } { } { } { }

    Se la vostra memoria è un po’ ballerina e non ricordate come si fa una PARENTESI GRAFFA, appena ne vedete una, COPIATELA ed INCOLLATELA; ma non ditelo a vostra moglie: potrebbe chiedere l’annullamento del matrimonio!

    La lezione è finita. Siete tutti in libera uscita.

    BOOOMMM! Un botto terribile si sente nell’accampamento. E la recluta PESTALOSSI sull’attenti:
    “Niente paura Sergente OTTOFONSUPPOST; mi è solo caduta una PARENTESI GRAFFA”.
    Pestalocci, consegnato! Niente libera uscita! A pulire le latrine, e di corsa!
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  13. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    Voi neanche vi immaginate le risate che si stanno facendo nel mondo, leggendo la SESTA LEZIONE del Sergente tutto-di-un-pezzo OTTOFONSUPPOST. Perchè per chi non lo sapesse, in Italia esistono solo
    7 persone in grado di scrivere una PARENTESI GRAFFA senza ricorrere al solito mezzuccio del
    COPIA e INCOLLA. Scusate...
    Ah!, è morto!
    Vabbè, rettifico: in Italia solo in 6 sanno scrivere al computer una PARENTESI GRAFFA.
    Ho visto cose che voi umani neanche potete immaginare...
    Studenti che perdevano ore ed ore a capire come si fa una PARENTESI GRAFFA.
    Ma questo è nulla in confronto alle altre insidie che nasconde subdolamente quella vigliacca di JAVA.
    Ma tutti noi, siamo chiamati dal Destino a compiere una cosa sola: lottare!
    Saluti e baci, OTTOFONSUPPOST.
     
    Ultima modifica: 21 Maggio 2016
  14. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    SETTIMA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 3 minuti


    Ora che sappiamo come scrivere sul computer una PARENTESI GRAFFA possiamo incominciare a creare le CLASSI.

    Le CLASSI, in linguaggio JAVA si creano usando la parola chiave CLASS
    poi dobbiamo dare un NOME a questa classe
    poi dobbiamo aprire una PARENTESI GRAFFA
    e dopo 4 righe mettiamo una PARENTESI GRAFFA chiusa.

    All’interno delle due parentesi graffe, scriveremo ISTRUZIONI DI CODICE in linguaggio JAVA.

    Ed ora programmiamo subito 4 CLASSI: prendete tre fogli di carta
    In un foglio scrivete al centro in alto

    class Cucina{

    (mi raccomando la C maiuscola di Cucina)
    Poi dobbiamo subito chiudere quella PARENTESI GRAFFA aperta e in basso, vicino allo spigolo destro del foglio mettiamo la PARENTESI GRAFFA chiusa }
    Ritorniamo alla scritta in alto class Cucina{
    Poi dopo due righe, sotto scrivete a sinistra
    Frigorifero
    Poi sotto scrivete
    Forno
    Poi sotto scrivete
    Lavandino

    Ora prendiamo un altro foglio bianco; scrivete al centro in alto

    class Salotto{

    (mi raccomando la S maiuscola di Salotto)
    Mettete subito la PARENTESI GRAFFA chiusa in basso a destra, vicino allo spigolo destro del foglio }
    Ritorniamo alla scritta in alto class Salotto{
    Poi dopo due righe, sotto scrivete a sinistra
    Divano
    Poi sotto scrivete
    poltrona
    Poi sotto scrivete
    Televisore

    Ora prendete un altro foglio bianco; scrivete al centro in alto

    class CameraDaLetto{

    (attenti a scrivere le maiuscole di CameraDaLetto)
    Mettete subito la PARENTESI GRAFFA chiusa in basso a destra, vicino allo spigolo destro del foglio }
    Ritorniamo alla scritta in alto class CameraDaLetto{
    Poi dopo due righe, sotto scrivete a sinistra
    Letto
    Poi sotto scrivete
    Comodino
    Poi sotto scrivete
    Armadio

    Ora aprite il BLOCCO NOTE e create la quarta classe, copiate questo codice
    Codice:
                  class Bagno{
    
    Vasca
    
    Asciugamano
    
    spazzolino   }
    

    La lezione è finita; rompete le righe.
    Ueeeh!, ma dove andate? Un'ultima cosa: le CLASSI esistono solo nel listato in cui avete scritto il codice, esistono solo nei foglietti, perché una volta dato il RUN non esistono CLASSI, ma OGGETTI.
    Baci e abbracci, OTTOFONSUPPOST.

    (Cosa è il RUN lo vedremo presto)
     
    Ultima modifica: 5 Giugno 2016
  15. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    OTTAVA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 4 minuti e 19 secondi


    Le VARIABILI

    Se chiedete un prestito in banca di 10.000 euro per comprare un’automobile nuova, la banca ve li dà subito, e siccome si fida talmente di voi, vi fa firmare una CAMBIALE, ma nella cambiale non ci scrive l’importo di 10.000 euro; lascia quello spazio in bianco, lo lascia vuoto, non ci scrive nulla.
    Questo perché non sa se la cambiale toccherà riempirla dopo un mese, dopo un anno o dopo due anni, e facendo i calcoli degli interessi maturati l’importo da restituire potrebbe essere di 10.500 euro dopo un mese, oppure di 12.300 euro dopo un anno, oppure di 18.900 euro dopo due anni.
    Ammazza che strozzini!

    Insomma avete capito che ci troviamo di fronte ad un importo VARIABILE.

    Nel caso esaminato i NUMERI sono: 10.000 – 10.500 – 12.300 – 18.900.

    Ora scriviamo in LINGUAGGIO JAVA le istruzioni del programma.
    Vi ricordate la BATTAGLIA DEI PUNTI E VIRGOLA? Quella vinta ad Orgosolo? Bene!, i punti e virgola ora li abbiamo e possiamo scrivere le istruzioni in JAVA.

    Chiameremo la VARIABILE con il nome Debito.

    Aprite il BLOCCO NOTE e scrivete:

    Istruzione 1 – debito = 10.000;
    //dopo un mese debito = 10.500;
    //dopo un anno debito = 12.300;
    //dopo due anni debito = 18.900;

    Bene avete scritto un programma in JAVA. Domande: come si chiama la VARIABILE? Quanto vale la VARIABILE dopo due anni? Se non sapete rispondere a queste due domande, avvisate subito il Sergente OTTOFONSUPPOST che provvederà immediatamente a farvi riformare. Nell’esercito non c’è posto per gente priva di cervello! Capito PESTALORRI? “Si!, Signor Sergente!”

    Bene chiudete pure il BLOCCO NOTE; e vediamo un altro caso.

    Al Comune hanno deciso di fare beneficenza e di dare ai miserabili un assegno di 80 euro. L’assegno porta la cifra di 80 euro, ma il campo BENEFICIARIO non porta un nome; perché i miserabili che hanno fatto richiesta del sussidio sono: zioPaperone, zioTom; zioTobia, ziaEster.

    Verrà fatta un’estrazione segreta per stabilire il nome del miserabile da scrivere nell’assegno.

    Insomma, avete capito che ci troviamo di fronte ad un nomeMiserabile VARIABILE.

    Scriviamo le istruzioni in JAVA.
    Aprite il BLOCCO NOTE e scrivete:

    istruzione 1 in attesa di estrazione nomeMiserabile = “il Sindaco”;
    //estrazione ha scelto zioPaperone
    Istruzione 2 a estrazione fatta nomeMiserabile = “zioPaperone”;


    Bene avete scritto un programma in JAVA.
    Domande:
    Come si chiama la variabile? Risposta: nomeMiserabile
    Cosa contiene la variabile nell’istruzione 1 ? Risposta: “il Sindaco”
    Cosa contiene la variabile nell’istruzione 2 ? Risposta: “zioPaperone”

    Avete notato una cosa? Le parole “il Sindaco” e “zioPaperone” sono racchiuse tra virgolette “ “; perché in JAVA i caratteri sono delle Stringhe e le Stringhe vanno sempre racchiuse tra virgolette.
    Chiudete il BLOCCO NOTE.
    Fine della lezione. Rompete le righe.

    E infatti, subito la recluta PESTALOSSI, prende un righello e lo spezza.
    OTTO è furibondo!: “Ma cosa fai idiota! Rompete le righe significa siete liberi di andare.
    Ma come faremo a vincere la guerra a JAVA con queste reclute ritardate! Boh!”
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2016
  16. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    NONA LEZIONE LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 4 secondi

    Oggi parliamo di questo CORSO PER NEOFITI

    QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DI QUESTO CORSO?
    Se voi fate leggere le prime 8 lezioni di questo corso ad un sapientone di JAVA, che già conosce il LINGUAGGIO JAVA e sa scrivere RIGHE DI CODICE, quello vi dirà che questo corso fa ridere, che è una bufala, che è sbagliato e che è una perdita di tempo.
    Ma OTTOFONSUPPOST sembra scemo, sembra un eroe rintronato; mentre in realtà è uno che ha capito cosa non va nello studio dei manuali che ci parlano di JAVA.

    Vi ricordate perché è SCOPPIATA LA GUERRA A JAVA?
    Perché OTTO era stufo di perdere tempo a cercare UN CORSO che spiegasse in POCO TEMPO come si scrive in LINGUAGGIO JAVA; e vi aveva portato l’esempio di una Università elettronica dove dopo 6 ORE DI LEZIONE nessuno avrebbe potuto scrivere 10 righe di codice. Poi OTTO vi aveva portato l’esempio di un altro corso trovato in rete, dove un sapientone che lavorava in una ditta e sapeva scrivere in LINGUAGGIO JAVA, si era improvvisato INSEGNANTE, ma che, non avendo mai fatto la professione di INSEGNANTE non era in grado di insegnare il LINGUAGGIO JAVA; un altro corso dove OTTO perse ben altre 3 ORE.
    In totale 9 ore perse per non imparare nulla.

    Ma OTTO ci parlò anche che aveva scoperto in un FORUM una cosa inquietante:

    LA GENTE SA SCRIVERE IN LINGUAGGIO JAVA MA NON CAPISCE COME FUNZIONA JAVA

    Quindi QUALI SONO GLI SCOPI di questo corso:
    imparare in poco tempo e capire COME FUNZIONA JAVA.

    Questo corso apparentemente “ridicolo” è addirittura in grado di portare UNO CHE NON SA NULLA di programmazione a divenire il più grande esperto del mondo del LINGUAGGIO JAVA.
    Per portare gli ignoranti a diventare esperti di LINGUAGGIO JAVA occorre procedere per gradi; dargli i concetti gradualmente ed i concetti agli inizi non possono essere subito quelli “ufficiali” di tutti i manuali di JAVA esistenti.
    Guardate come funzionano i manuali di JAVA che trovate in giro; eccovi una riga che fanno vedere ad un neofita:

    <modificatori> <tipo> <nome> (<lista_parametri_formali>) {
    <corpo>
    }

    Se date subito in pasto ad un neofita quelle istruzioni “ufficiali”, quello si spaventa, molla tutto e abbandona lo studio del LINGUAGGIO JAVA.
    Tutti i corsi che trovate in rete, tutti i manuali, vi fanno subito scrivere HELLO WORLD e voi spingendo il tasto RUN vedete comparire la frase HELLO WORLD, e pensate come babbei che sapete scrivere in JAVA e che capite come funziona JAVA. Ma quando vi troverete di fronte ad un problema, non saprete cosa fare; perché il tasto RUN non possiede un cervello.
    Per questi motivi OTTO, il nostro grande eroe, vi fa adoperare PEZZI DI CARTA e il vituperato BLOCCO NOTE.
    Potete stare certi che chi ha letto questo corso, avendo avuto in mano il foglietto METODO PERNACCHIA, vi sa dire in 2 secondi netti, cosa è un METODO(pezzi di istruzioni di codice), come finisce un METODO(con il Return), e cosa restituisce un METODO. Mentre tanti sapientoni che scrivono in JAVA non sanno neanche dirvi che i METODI restituiscono un VALORE.

    Quanto è durato finora questo corso?
    Lezione 1: 41 secondi
    Lezione 2: 32 secondi
    Lezione 3: 48 secondi
    Lezione 4: 44 secondi
    Lezione 5: 18 secondi
    Lezione 6: 2 minuti e 28 secondi
    Lezione 7: 3 minuti
    Lezione 8: 4 minuti e 19 secondi
    Finora il corso per neofiti è durato: 12 minuti e 50 secondi

    Di cosa ha parlato il corso?

    Del programma JDK; del BLOCCO NOTE; dei METODI; del messaggio IMPORT; del PUNTO E VIRGOLA; della PARENTESI GRAFFA; delle CLASSI; delle VARIABILI.

    Credetemi!, dare in meno di 13 minuti, concetti sofisticati in mano ad un neofita, è un vero RECORD MONDIALE.
    il sergente dalla faccia verde e con la benda nera sull’occhio, vincerà la GUERRA A JAVA !!!

    INIZIO NONA LEZIONE

    Reclute!, bambocci!; oggi c’è il Sole. Usciamo fuori.

    Fine della lezione.

    Baci e abbracci, OTTOFONSUPPOST.
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2016
  17. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    LEZIONE n. 10 LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 42 secondi

    IL NOME

    La truppa è tutta sull’attenti; OTTO passa in rassegna e scruta tutti negli occhi…
    Tu!, recluta!, come ti chiami?
    PESTALOSSI, signor Sergente.
    Uhmm! Tu!, recluta!; come ti chiami?
    EFISIO; a mesudì non furriara…
    Basta così! Tu devi essere quello sardo. Ci hai rivelato dove JAVA teneva nascosti i PUNTI E VIRGOLA; e abbiamo vinto la battaglia di Orgosolo; per questo non ti sbatto fuori! Ma tu guarda che razza di reclute mi hanno mandato. Vogliono imparare il linguaggio JAVA, loro!...
    Caproni! Non sapete neanche il linguaggio italiano!
    Tu! Tira fuori il foglietto del METODO PERNACCHIA !!! Qual è il nome del METODO?
    Pernacchia, signor Sergente.
    E cosa restituisce il METODO PERNACCHIA?; avanti, recluta!
    PRRRRRRR!!!
    Come osi, lurido scarafaggio bello a mammatua! In cella di rigore! Così vediamo se ti passa la voglia di deridere un pluridecorato sergente dell’esercito italiano.
    OTTO sta fissando un’altra recluta. Tu, tira fuori il foglietto della CLASSE BAGNO. Come fai a capire che è una CLASSE? Avanti!, rispondi!
    Perché c’è scritto CLASS.
    Class, a chi?
    CLASS, signor Sergente.
    Ah!, volevo ben dire. Sapete tutti che quando parlate con me dovete dire: signor Sergente.
    Qual è il NOME della classe Bagno?
    Bagno,…signor Sergente.
    OTTO aggiusta la cravatta storta di un soldato.
    Tu!, recluta!: come inizia e come finisce una CLASSE ? Rispondi!
    Con la PARENTESI GRAFFA…, signor Sergente.
    Bravo! Ti proporrò per una promozione. Ah!, finalmente uno che dimostra tanto sapere!
    Tu!, soldato! Dimmi il nome della VARIABILE DEBITO.
    Debito.
    Debito come! - OTTO è furioso.
    Debito, signor Sergente.
    Perché debito è una VARIABILE ???, avanti su!, non farmi perdere tempo!
    Signor Sergente, debito è una variabile perché può variare.
    Tu!, buono a nulla!, fammi vedere le tue tasche…un PUNTO E VIRGOLA!!! A cosa ti serve quel punto e virgola?
    Signor Sergente; il PUNTO E VIRGOLA mi serve per scrivere le istruzioni in JAVA, lo sanno tutti che le istruzioni in JAVA terminano tutte con il PUNTO E VIRGOLA.
    Va bene smidollati! Tre giri di campo! Avanti!, che la guerra a JAVA non aspetta!

    INIZIO LEZIONE n . 10

    In un programma JAVA, in un listato, troviamo tante VARIABILI, tanti METODI, e troviamo anche una CLASSE; per distinguere le variabili le une dalle altre, per distinguere i metodi gli uni dagli altri, per distinguere le classi che troveremo nel computer ci serve IL NOME.

    Ecco che avremo i metodi SALUTO, PAGAMENTO, PERNACCHIA

    Ecco che avremo le variabili DEBITO, nomeMISERABILE

    Ecco che avremo le classi SALOTTO, CAMERAdaLETTO, BAGNO

    Fine della lezione.

    Baci e abbracci e giri di campo, OTTOFONSUPPOST
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2016
  18. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    LEZIONE N. 11 LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 1 minuto e 48 secondi

    BARRA BARRA

    Quando scriviamo righe di codice in linguaggio JAVA, usando variabili, metodi, o una classe, ci conviene mettere la DESCRIZIONE di quelle righe, la spiegazione di cosa contengono.
    Sappiamo che le ISTRUZIONI in Java, terminano tutte con il punto e virgola(ricordiamo la battaglia di Orgosolo!), notate i punti e virgola finali

    istruzione 1 ; istruzione 2 ; istruzione 3 ;

    Per commentare le nostre righe di codice useremo DUE BARRE e scriveremo in questo modo il nostro programma
    Codice:
    //ora mettiamo tre istruzioni di codice
    istruzione 1 ;
    istruzione 2 ;
    istruzione 3 ;
    
    il commento fatto con // lo possiamo utilizzare se è un commento breve che occupa solo una riga; ma se dobbiamo fare un commento lunghissimo che occupa tante righe, allora useremo per commentare
    il BARRA ASTERISCO che si chiude in maniera inversa con asterisco barra
    Codice:
    /* ora scriverò tre istruzioni di codice che descriveranno tutta
    la magnificenza del nostro immenso sergente OTTOFONSUPPOST,
    che non ha uguali nell'esercito italiano. Di lui ricordiamo la grande battaglia
    combattuta e vinta ad Orgosolo, dove JAVA fu costretta a mollare
    migliaia e migliaia di punti e virgola, punti e virgola che ci servono
    per scrivere e terminare le istruzioni in Java */
    istruzione 1 ;
    istruzione 2 ;
    istruzione 3 ;
    Nessuno ci vieta di commentare il nostro codice in questo modo
    Codice:
    //ora scriverò
    //tre istruzioni di
    //codice
    istruzione 1; istruzione 2; istruzione 3;
    oppure
    Codice:
    istruzione 1 ; //la prima istruzione che ho scritto in vita mia
    oppure
    Codice:
    
    istruzione 1; /* la prima istruzione
                     che ho scritto
                     in vita mia */
    Soldati! Qualcuno ha un commento da fare? Nessuno?
    Bene!, la lezione è finita.
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2016
  19. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    LEZIONE n. 12 LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 2 minuti e 55 secondi

    IL TIPO

    Abbiamo visto che la VARIABILE è un dato che contiene un valore che può variare; abbiamo scoperto che la VARIABILE può contenere un NUMERO o un CARATTERE una lettera, una parola. Ma come facciamo a sapere se una variabile deve contenere un numero o una parola? Facciamo finta che abbiamo la variabile CASSETTO; anzi mettiamo solo la prima lettera iniziale

    C

    Eccola li, la vedete? Quella è una variabile, sta sola, sola; e si chiama C
    il nome della variabile è C
    Ma cosa deve contenere quella variabile? Boh!
    Facciamo i furbi: se deve contenere un numero intero mettiamogli davanti la parola INTERO; anzi abbreviamo: gli mettiamo davanti la parola INT così capiamo subito che contiene un numero intero

    int C

    La vedete la variabile C ??? Ora non è più sola; è preceduta da int e noi sappiamo cosa significa: che la variabile c contiene un numero INTero;
    e se C deve contenere una parola? Che poi in JAVA le parole vengono dette STRINGHE?
    Eh!??, se C deve contenere una stringa, anzi una String, così risparmiamo un carattere?

    String C

    La vedete la variabile C ???. Ora sappiamo pure cosa deve contenere: deve contenere una parola, una lettera, anzi, usiamo le parole informatiche: deve contenere un STRINGA.

    Attenzione! Attenzione! Sono state ritrovate in aperta campagna tre variabili aliene. Le forze dell’ordine hanno già circondato tutta la zona. Ecco che gli artificieri si stanno avvicinando con cautela; potrebbero scoppiare da un momento all’altro. E’ chiaro che si tratta di un attacco alle istituzioni, che mina la nostra democrazia. Ma noi diciamo NO! AL TERRORISMO, no!, al fondamentalismo religioso. No! alla violenza. Avviciniamoci…

    String W - - - - - int P - - - - - String Z

    Ragazzi che dite: è pericoloso?
    Scusi lei chi è? No, io sono PESTALOSSI dell’esercito; mi ha mandato il Sergente per controllare. Comunque potete stare tranquilli: la W è una variabile stringa, la P è una variabile intera, e la Z è una variabile stringa.
    Scusi ma lei come fa a saperlo?
    Perché riconosco il TIPO.
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2016
  20. ottofonsuppost

    ottofonsuppost Utente Attivo

    Registrato:
    10 Maggio 2016
    Messaggi:
    170
    Mi Piace Ricevuti:
    13
    Punteggio:
    18
    LEZIONE n. 13 LINGUAGGIO JAVA per neofiti
    Durata: 54 secondi.

    LA DICHIARAZIONE

    Alla frontiera, le nostre truppe controllano tutti i movimenti. OTTO è meno verde del solito.
    PESTALOSSI fai entrare la prima variabile.
    Prego signora, si accomodi. Ed entra la variabile

    String W

    Buongiono, sergente, sono la W mi hanno detto che qui si fanno le DICHIARAZIONI
    Nome?
    W
    Tipo?
    String
    Bene signora può andare. OTTO, strillando: Avanti un altro! Entra la P

    int P - - - - - - Salve!; è qui che si fanno le dichiarazioni.

    Si, signora: nome?
    P
    Tipo?
    Int
    Bene può andare. Un altro!

    String Z - - - - - - Scusi, buon uomo, mi hanno detto…

    Ma quale buon uomo, signora!; non lo vede che sono un sergente dell’esercito italiano? Cosa deve fare? Lei è una variabile; allora deve prima fare la DICHIARAZIONE. Nome?...Nome?
    Io mi chiamo Z
    Tipo?... Tipo?
    String
    Bene; PESTALOCCHI, chiudi tutto, che qui abbiamo finito!

    - INIZIO LEZIONE n. 13

    In JAVA le variabili si creano DICHIARANDOLE in questo modo

    String W;

    int P;

    String Z;

    Con questa dichiarazione diciamo al compilatore che le variabili esistono, ma non gli abbiamo ancora detto il vero valore che contengono. Cioè, sappiamo da INT che P può contenere un numero, ma non sappiamo qual è questo numero: 1 ? --- 25 ? --- 342 ? --- Non lo sappiamo. Anche la stringa Z è stata dichiarata al compilatore, Z esiste può contenere una stringa, ma non sappiamo quale stringa; “casa”? “Albero”? “frullatore? Non lo sappiamo ancora. Comunque noi, abbiamo avvisato il compilatore, che intendiamo utilizzare quelle variabili.

    Fine della lezione.

    OTTO; scattando: Porca miseria!, devo andare dal commercialista, devo fare la DICHIARAZIONE.
     
    Ultima modifica: 31 Luglio 2016
Sto caricando...

Condividi questa Pagina