Mail arrivano in spam

Discussione in 'Email Marketing' iniziata da Desy Taurino, 30 Ottobre 2014.

  1. Desy Taurino

    Desy Taurino Nuovo Utente

    Registrato:
    30 Ottobre 2014
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Salve a tutti. Sto cercando di mandare una newsletter (preciso che è la prima volta che mando mail da internet in maniera massiva direttamente dal mio sito web).
    Ho acquistato un servizio di invio massivo di mail, tramite il quale poter inviare migliaia di mail utilizzando il proprio sito web; ho fatto il test utilizzando alcuni principali servizi di verifica mail mail-tester.com/web-V6QkQy . Il link proposto fa vedere che tutte le cose sono apposto.... ovvero spf, dkim e compagnìa bella.
    Anche altri sistemi mi dicono che è tutto regolare.... yahoo mi dice che dkim e spf sono regolari, gmail invece mi dice nessun risultato quando clicco su "mostra dettagli" sulla destra.

    Insomma tutto è regolare (o almeno sembra esserlo). Quando faccio la prova di invio messaggio, gmail me lo manda dritto dritto in spam (senza neanche passare dal Via); come mai questa cosa? ricordo che la mail è configurata bene, non contiene parole evidentemente spammose (tipo giocare, casino, vincere e simili), contiene un numero di parole sufficienti e l'html è perfetto (in ogni modo tutte informazioni rilevate dal programma mail-tester.com, di cui sopra ho messo un link al test effettuato). Tutto regolare.. eppure la mail va in spam!!

    Ho pensato ad un'ultima cosa... non è che il dominio che utilizzo per inviare le mail: xdownload.org è visto come spam? cioè non intendo il dominio in sè (dato che non è mai stato utilizzato per mandare mail e non è penalizzato), ma proprio il nome del dominio... " xdownload " . Se non è neanche questo , non so a cosa pensare. Mi potete dare una mano a risolvere questa situazione? grazie.
     
  2. Stampy83

    Stampy83 Nuovo Utente

    Registrato:
    19 Aprile 2016
    Messaggi:
    4
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    0
    Ciao!
    Anche io inizialmente usavo le email ed era tempo perso perché finivano in spam. Ora non so che tipo di sito hai, ma se è un sito per cui una campagna sms potrebbe funzionare, io ti consiglio di passare a quella. Io ora faccio campagne di sms marketing tramite ************* e non c'è rischio di finire negli spam. Ovviamente dipende dalle tue esigenze, pero' c'è anche un servizio di email to SMS, cosi' se ti è più comodo inviare le email puoi inviare e verranno ricevute come sms dai destinatari. Oppure puoi integrare direttamente l'API nel tuo sito :) Io mi trovo bene e lo consiglio
     
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Aprile 2016
  3. maxbossi

    maxbossi Amministratore Membro dello Staff ADMIN MOD

    Registrato:
    25 Febbraio 2003
    Messaggi:
    1.994
    Mi Piace Ricevuti:
    32
    Punteggio:
    48
    Sesso:
    Maschio
    Home Page:
    Ciao Stampy83,

    Ho cancellato il tuo link perchè evidentemente di spam. Ti invito a leggere con cura il regolamento onde evitare provvedimenti.
     
  4. caygri

    caygri Utente Attivo

    Registrato:
    17 Marzo 2015
    Messaggi:
    118
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Punteggio:
    18
    Sesso:
    Femmina
    Home Page:
    Beh...evidentemente la tua mail è in blacklist inoltre ci sono servizi gratuiti specifici per newsletter come mailchimp che per i prima 2000 iscritti è gratis.
     
  5. Marcs32

    Marcs32 Nuovo Utente

    Registrato:
    21 Marzo 2016
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    1
    Ciao ho avuto anche io lo stesso problema in molte occasioni e l'unico modo per risolverlo è mettersi l'anima in pace e trovare un po' di tempo per fare dei test.
    In primis, ti consiglio di controllare che l'ip del server (o dei server) che utilizzo per l'invio non sia presente nelle principali blacklist, dato che ti permetterà di valutarne la qualità ed eventualmente valutare altre alternative. Ci sono diversi servizi online che puoi utilizzare (http://mxtoolbox.com/blacklists.aspx, http://whatismyipaddress.com/blacklist-check o http://www.ipevolution.it/verifica-ip-blacklist.html, comunque è opportuno incrociare i risultati di più servizi).
    All'invio diretto di newsletter dal sito secondo me è preferibile la classica piattaforma online. I nomi principali li trovi subito se cerchi "inviare newsletter". Anche qui ti suggerirei un servizio italiano se devi spedire verso contatti italiani, piuttosto che mailchimp & co. Mailup può essere una buona soluzione se puoi investire qualche risorsa in più altrimenti come rapporto prezzo/qualità suggerisco anche http://opendem.it.
    Per quanto riguarda la struttura html delle newsletter, mail-tester solitamente dà una buona indicazione delle qualità e generalmente se il punteggio è buono vuol dire che il problema non è nel messaggio.
    Infine rimane sempre l'opzione di chiedere ai contatti di essere inseriti in whitelist al momento della registrazione alla mailing list. Non tutti lo faranno, ma se aumentano il numero dei contatti che ti hanno rubrica diminuisce esponenzialmente la possibilità di finire in spam. In più selezioni destinatari che sono interessati sul serio ai tuoi messaggi...della serie pochi ma buoni.
     
  6. Giovaweb

    Giovaweb Nuovo Utente

    Registrato:
    16 Agosto 2018
    Messaggi:
    13
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    1
    Sesso:
    Maschio
    Home Page:
    Ciao Desy Taurino,

    Per quanto riguarda le mail in Spam, posso darti un’alternativa all’email marketing.

    Invece di inviare la solita newsletter perché non tenti la strada dei chatbot?

    Si tratta di chat automatizzate dove l’utente può interagire 24/7, quindi renderà presente tutto il giorno tutti i giorni la tua attività, la chat è automatizzata quindi non serve l’intervento umano una volta impostata.

    Ormai tutti preferiscono comunicare tramite chat o tramite social network.

    Il Chatbot è una chat attiva tramite Facebook Messenger, quindi di facile utilizzo e molto più veloce.

    Il problema delle email è che, per l’appunto, rischiano di finire in spam e i tassi di apertura sono molto bassi.

    Invece con un chatbot potrai inviare notizie, contenuti e tutto quello che vorrai direttamente su una chat su smartphone.

    I tassi di apertura in chat sono molto più alti.

    Inoltre tramite bot è possibile raccogliere i dati dei propri utenti, quindi nome, email, numeri di telefono e preferenze che potranno essere riutilizzate per l’invio di contenuti personalizzati.

    Tramite chatbot la targhettizzazione e profilazione dei propri utenti sarà molto più facile e tramite contenuti personalizzati anche la fidelizzazione dei clienti non sarà più un problema.

    I chatbot sono le newsletter del futuro.
     
  7. FrankieEternity

    FrankieEternity Nuovo Utente

    Registrato:
    16 Giugno 2019
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Punteggio:
    3
    Sesso:
    Femmina


    Buona idea, non ci avevo mai pensato!
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina