Gestione e/o vendita hosting come libero professionista

Discussione in 'Leggi, Normative e Fisco' iniziata da gio.ve, 16 Aprile 2018.

Tag (etichette):
  1. gio.ve

    gio.ve Nuovo Utente

    Registrato:
    16 Aprile 2018
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    1
    Sesso:
    Maschio
    Salve,
    nella situazione che un proprio cliente non possegga un piano di hosting, volevo chiedere quali sono le strade praticabili da un libero professionista per poter gestire e/o vendere un hosting a questo cliente.

    In generale avere qualche delucidazione relativamente alla possibilità di poter rivendere un spazio, alle tutele da dovere garantire, a come gestire le fatturazioni...

    Grazie mille
     
  2. Max 1

    Max 1 Super Moderatore Membro dello Staff SUPER MOD MOD

    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    3.323
    Mi Piace Ricevuti:
    253
    Punteggio:
    83
    Sesso:
    Maschio
    Posso sbagliarmi ma la tua mi sembra una domanda molto generica per la quale è difficile dare risposte esatte.
    Per vendita hosting cosa intendi? Perchè la vendita di uno spazio (hosting) la fa un provider non chi realizza il sito.
    Chi realizza il sito può pretendere il compenso per il suo lavoro e il copyright.
    Cerca di essere più preciso e mirato
     
  3. gio.ve

    gio.ve Nuovo Utente

    Registrato:
    16 Aprile 2018
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Punteggio:
    1
    Sesso:
    Maschio
    Sono stato generico perché è proprio qui il dubbio, su cosa si può proporre come hosting ad un cliente che non ne ha già uno.

    Mi spiego meglio e correggetemi se sbaglio: una web agency (o una qualsiasi attività registrata come società) può fare contratti in cui rivende uno servizio di hosting (anche pacchetti hosting + domini + email...) che ha a sua volta acquistato da un provider (tipo un server dedicato, una VPS...).
    Un libero professionista può fare "qualcosa del genere"?
     
  4. IKOULA CLOUD

    IKOULA CLOUD Nuovo Utente

    Registrato:
    26 Febbraio 2018
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Punteggio:
    8
    Home Page:
    Si certo, ci sono più aziende di hosting che sono contente di avere rinvenditori.
    Più aziende hanno il programma di affiliazione o un programma rivenditori con il quale vi daranno dei compensi e assistenza tecnica per promuovere i propri servizi di hosting via un sito o semplicemente via un link
     
  5. LinuxOhYeah

    LinuxOhYeah Utente Attivo

    Registrato:
    26 Novembre 2016
    Messaggi:
    174
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Punteggio:
    18
    mi sembra di no visto che si parla di 'rivendita' quindi commerciale > iscrizione alla camera di commercio > ditta individuale e non libero professionista.
    in verità c'è un altro commercialista che mi aveva fatto notare che quel particolare codice ateco era anche riferito alla libera professione.
    un registrar mi ha invece detto che va bene per lo spazio web, ma il dominio potrebbe essere rivenduto solo da un registrar. i 'rivenditori' anche di domini sono semplicemente 'ammessi' de facto, diciamo tollerati, ma per le regole interne internazionali sarebbero vietati. la registrazione la fa, comunque, solo ed esclusivamente il registrar. i rivenditori fanno solo da tramite.

    ogni tld ha le proprie regole di come poter diventare un registrar. Esempio per i .it: https://www.nic.it/registrar/diventare-registrar che ha un costo anche se più basso di altri
     
Sto caricando...

Condividi questa Pagina